Menu

Gli incontri non sono mai casuali

Lei che era dietro a quella vetrina insieme a tante altre, tutte truccate, luccicanti, dalle soavi voci che come sirene cercavano di attirarmi, ognuna con un incontri sesso cortina dampezzo particolare che mostravano con tanta fierezza. Mi avvicinai ad ognuna di loro, ne scrutai i particolari, dettagli che da lontano non percepivo, restando in silenzio in attesa delle nostre prossime mosse, nessuno osava fare il passo in più. Tutte valevano la pena, tutte si sarebbero adattate al percorso che avremmo fatto insieme. Lei che già conosceva il suono e le differenti tonalità della strada sotto le gomme delle sue ruote. Lei che sapeva starci su quella strada, temeraria del pericolo, gli incontri non sono mai casuali le sfide. Lei che diventando un Noi, quelle parallele si sono sfiorate, poi toccate e infine fuse in una sola cosa. Tornai al negozio convinto che forse era stato solo un abbaglio, le sirene avevano ragione, sarebbe stato un peso inutile portarla in questa avventura, troppi chilometri da fare, troppa responsabilità per entrambi. Stavo per andarmene, quando qualcosa mi fece voltare. Mi sarei preso io la responsabilità sua, accettavo la sfida. Lei era li per me, mi stava aspettando, accettava la sfida. Bastava solo una ritoccata, darle fiducia e gli incontri non sono mai casuali sarebbe andato nel verso giusto. Una strada in cui non avevamo badato più di tanto al clima cocente del periodo e del vento che contrastava il nostro andare, raffiche improvvise che facevano sbandare, ogni pedalata in più era un traguardo per entrambi. La bicicletta cattura quelle sfumature entrando di volta in volta in ambienti nuovi, lasciando il tempo necessario di capirne i mutevoli cambiamenti pedalata dopo pedalata. Il modo ideale per fondersi con la natura come se ne fossi stato un suo prolungamento, una lunga radice alimentata da motivazioni, determinazione, frustrazioni, gioie, paure, restando ogni volta sorpreso e inerme di fronte alla sua forza e bellezza. Ricordo le parole di un signore, proprietario di un hotel in un paesino sul mare in direzione Valencia in cui pernottai una notte.

Gli incontri non sono mai casuali tra filosofia, psicologia, arte, religione e spiritualità

Arco da violino Pierre Simon Clicca per ingrandire. My enchanted worLd Le vent se lève, il faut tenter de vivre - Paul Valéry. Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento Semplice scambio di occhiate, un saluto con gli occhi e mezzo sorriso. Far finta di niente? Immagino la sorpresa, a Santa Monica, mica sotto casa. Se sono in un aeroporto e incrocio per un attimo una persona al check-in, probabilmente prevale la seconda ipotesi. Mi piace Mi piace. Arrivai dopo 8 ore di marcia sotto al sole e vento, circa chilometri percorsi in 9 giorni, dai 3 ai 4 litri di acqua giornalieri per mantenere il corpo attivo ed efficiente. Notificami nuovi post via e-mail. Home Chi è Kikkakonekka [K!

Gli incontri non sono mai casuali

In tal senso gli amori destinici sono una preziosa palestra per la nostra evoluzione. UN INCONTRO SCRITTO NEL DESTINO. L’incontro con un’anima amata è sempre predestinato. È scritto nel destino così come nelle stelle e non avviene mai per pura casualità. GLI INCONTRI NON SONO MAI CASUALI. ottobre 12, danielecristini 2 commenti. Gli ultimi 3 mesi in compagnia di Lei. Lei che non ha avuto un nome fin dal principio. Lei che non ci conoscevamo. Gli incontri non sono mai casuali. Sono abbastanza convinto che gli incontri non avvengano mai per caso. Ovviamente non sto parlando degli incontri “mordi e fuggi”, che durano lo spazio di un istante, che sono un semplice sfioramento di corpi, senza che quasi . Come dicevo all'inizio del post, gli "Incontri" della vita non sono mai casuali e se avete avuto la fortuna di sentirli suonare insieme, Lui e la crystaltoursandtravel.com Schwarzberg non potrete che concordare con me; un "incontro" veramente felice tra due grandi sensibilità.

Gli incontri non sono mai casuali